THE INFINITE CONVERSATION BETWEEN 2 HEAD-HUNTERS

by Pedro Barateiro and Vincenzo de Bellis

ROOM AVAILABLE

Script for a conversation, a dialogue, a performance, a theater play or a film to be spoken out loud in the middle of a group of people, for those you know and the one’s you don’t.


[Hunter 1 and Hunter 2 are in a restaurant having a meal]

Hunter 1: We happy?

[Hunter 2 continues staring at the briefcase’s contents]

Hunter 1: We happy?
Hunter 2: Yeah, we happy.

[some seconds later]

Hunter 1: Wanna bite? They’re real tasty.
Hunter 2: Ain’t hungry.
Hunter 2: Want some pork ears?
Hunter 1: No man, I don’t eat pork.
Hunter 2: Are you Jewish?
Hunter 1: Nah, I ain’t Jewish, I just don’t dig on swine, that’s all.
Hunter 2: Why not?
Hunter 1: Pigs are filthy animals. I don’t eat filthy animals.
Hunter 2: This pork ear tastes gooood. Pork tastes so gooood.
Hunter 1: Hey, sewer rat may taste like pumpkin pie, but I’d never know ‘cause I wouldn’t eat the filthy motherfucker. Pigs sleep and root in shit. That’s a filthy animal. I ain’t eat nothin’ that ain’t got sense enough to disregard its own feces.

[Hunter 1 and Hunter 2 leave the restaurant and get into a car. Hunter 1 is driving]

Hunter 2: How about a dog? Dog eats its own feces.
Hunter 1: I don’t eat dog either.
Hunter 2: Yeah, but do you consider a dog to be a filthy animal?
Hunter 1: I wouldn’t go so far as to call a dog filthy but they’re definitely dirty. But, a dog’s got personality. Personality goes a long way.
Hunter 2: Ah, so by that rationale, if a pig had a better personality, he would cease to be a filthy animal. Is that true?
Hunter 1: Well we’d have to be talkin’ about one charming motherfuckin’ pig. I mean he’d have to be ten times more charmin’ than that President pig of yours, you know what I’m sayin’?
Hunter 2: What about if that pig gave you a head massage?
Hunter 1: Whoa, whoa, whoa, whoa... stop right there. That’s totally different. You’re saying it metaphorically right?. That’s a whole different game. It would have to be a really fuckin’ good head massage. Maybe your idea of head massage differs from mine, but, you know, ain’t the same fuckin’ ballpark, it ain’t the same league, it ain’t even the same fuckin’ sport. Look, head massages don’t mean shit.
Hunter 2: Have you ever given a head massage?
Hunter 1: [scoffs] Don’t be tellin’ me about head massages. I’m the head massage fuckin’ master.
Hunter 2: Given a lot of ‘em?
Hunter 1: Shit yeah. I got my technique down and everything, I don’t be ticklin’ or nothin’.
Hunter 2: Would you give a guy a head massage?

[Hunter 2 gives Hunter 1 a long look, realizing he’s been set up]

Hunter 1: Fuck you.
Hunter 2: You give them a lot?
Hunter 1: Fuck you.
Hunter 2: You know, I’m getting kinda tired. I could use a head massage myself.
Hunter 1: Man, you best back off, I’m gittin’ a little pissed here.

[Hunter 1 and Hunter 2 get out of the car and enter a building]

Hunter 1: Look, just because I won’t be givin’ no head massage don’t make it right for Luke to throw Mike into a glass motherfuckin’ house, fuckin’ up the way the nigger talks. Motherfucker do that shit to me, he better paralyze my ass, ‘cause I’ll kill the motherfucker, know what I’m sayin’?
Hunter 2: I ain’t saying it’s right. But you’re saying a head massage don’t mean nothing, and I’m saying it does. Now look, I’ve given a million ladies a million head massages, and they all meant something. We act like they don’t, but they do, and that’s what’s so fucking cool about them. There’s a sensuous thing going on where you don’t talk about it, but you know it, she knows it, fucking Luke knew it, and Mike should have fucking known better. I mean, that’s his fucking wife, man. He can’t be expected to have a sense of humor about that shit. You know what I’m saying?
Hunter 1: That’s an interesting point. Come on, let’s get into character.

[Hunter 1 and Hunter 2 enter a house and grab a guy called Marvin. They bring the guy out of the building and they all enter the car. While talking Hunter 2’s gun goes off accidentally and blows Marvin’s head off]

Hunter 2: Whoa!
Hunter 1: What the fuck’s happening, man? Ah, shit man!
Hunter 2: Oh man, I shot Marvin in the face.
Hunter 1: Why the fuck did you do that!
Hunter 2: Well, I didn’t mean to do it, it was an accident!
Hunter 1: Oh man I’ve seen some crazy ass shit in my time...
Hunter 2: Chill out, man. I told you it was an accident. You probably went over a bump or something.
Hunter 1: Hey, the car didn’t hit no motherfucking bump!
Hunter 2: Hey, look man, I didn’t mean to shoot the son of a bitch. The gun went off. I don’t know why.
Hunter 1: Well look at this fucking mess, man. We’re on a city street in broad daylight here!
Hunter 2: I don’t believe it.
Hunter 1: Well believe it now, motherfucker! We gotta get this car off the road! You know cops tend to notice shit like you’re driving a car drenched in fucking blood.
Hunter 2: Just take it to a friendly place, that’s all.
Hunter 1: This in the Valley, man. Ain’t no friendly places in the Valley.
Hunter 2: Well, this ain’t my fucking town, man!
Hunter 1: Shit!

[Hunter 1 dials a number on his cell phone]

Hunter 2: What you doin’?
Hunter 1: I’m calling Jimmie, my old partner. He lives in Toluca Lake.
Hunter 2: Where’s Toluca Lake?
Hunter 1: It’s just over the hill here over by Burbank Studios. If Jimmie’s ass ain’t home, I don’t know what the fuck we’re going to do, man. ‘Cause I ain’t got no other partners in 8-1-8.

[Hunter 1 talks on the phone]

Hunter 1: Hey Jimmie, yo! How you doin’, man? It’s me, listen up man, me and my homeboy are in serious fucking shit. We’re in a car and we gotta get off the road, pronto. I need to use your garage for a couple of hours.

[an hour later Hunter 2 and Hunter 1 are cleaning the inside of the car which is covered in blood]

Hunter 1: Oh, man, I will never forgive your ass for this shit. This is some fucked-up repugnant shit.
Hunter 2: Did you ever hear the philosophy that once a man admits that he’s wrong he is immediately forgiven for all wrongdoings? Have you ever heard that?
Hunter 1: Get the fuck out my face with that shit! The motherfucker that said that shit never had to pick up itty-bitty pieces of skull on account of your dumb ass.
Hunter 2: I got a threshold, man. I got a threshold for the abuse that I will take. Now, right now, I’m a fuckin’ race car, right, and you got me in the red. And I’m just sayin’, I’m just sayin’ that it’s fuckin’ dangerous to have a race car in the fuckin’ red. That’s all.
Hunter 1: Well, I’m a mushroom-cloud-layin’ motherfucker, motherfucker! Every time my fingers touch brain, I’m Superfly T.N.T., I’m the Guns of Navarone! IN FACT, WHAT THE FUCK AM I DOIN’ IN THE BACK? YOU’RE THE MOTHERFUCKER WHO SHOULD BE ON BRAIN DETAIL! We’re fuckin’ switchin’! I’m washin’ the windows, and you’re pickin’ up this nigger’s skull!

[Hunter 2 is cleaning his bloody hands]

Hunter 1: Fuck, nigga, what the fuck did you do to his towel?
Hunter 2: I was dryin’ my hands.
Hunter 1: You’re supposed to wash ‘em first!
Hunter 2: You watched me wash ‘em.
Hunter 1: I watched you get ‘em wet.
Hunter 2: I was washing ‘em. But this shit’s hard to get off. Maybe if I had Lava or something, I coulda done a better job.
Hunter 1: I used the same fuckin’ soap you did and when I got finished, the towel didn’t look like no goddamn Maxi-Pad!

[a couple of minutes later]

Hunter 1: This was Divine Intervention! You know what “divine intervention” is?
Hunter 2: Yeah, I think so. That means God came down from Heaven and stopped the bullets.
Hunter 1: Yeah, man, that’s what it means. That’s exactly what it means! God came down from Heaven and stopped the bullets.
Hunter 2: I think we should be going now.
Hunter 1: Don’t do that! Don’t you fucking do that! Don’t blow this shit off! What just happened was a fucking miracle!
Hunter 2: Chill the fuck out, man, this shit happens.
Hunter 1: Wrong! Wrong, this shit doesn’t just happen.
Hunter 2: Do you wanna continue this theological discussion now, or do you wanna do it in the jailhouse with the cops?
Hunter 1: We should be fuckin’ dead now, my friend! We just witnessed a miracle, and I want you to fucking acknowledge it!
Hunter 2: Okay man, it was a miracle, can we leave now?
Hunter 1: Yeah, that’s probably a good idea.

[both hunters walk outside the garage into the garden]

Hunter 1: From today on I’ll just walk the earth.
Hunter 2: What’cha mean walk the earth? Hunter 1: You know, walk the earth, meet people... get into adventures. Like Caine from “Kung Fu.”

[both hunters continue to walk in the street]

Hunter 1: Look, you wanna play blindman? Go walk with the shepherd. But me, my eyes are wide fucking open.
Hunter 2: What the fuck does that mean? Hunter 1: It means, that’s it for me. From here on in you can consider my ass retired.
Hunter 2: Jesus Christ.
Hunter 1: Don’t blaspheme.
Hunter 2: Goddamn.
Hunter 1: I said don’t do that!

[some seconds later]

Hunter 1: So, tell me again about the headbanging bars?
Hunter 2: Okay, what you wanna know?
Hunter 1: Headbanging is legal there, right?
Hunter 2: Yeah, it’s legal, but it ain’t a hundred percent legal. I mean, you can’t just walk into a restaurant, and start headbanging. You’re only supposed to make it in your home or certain designated places.
Hunter 1: So, what’s up with these headbanging bars?
Hunter 2: Well, it breaks down like this: it’s legal to do it, it’s legal to do your own show with it, and, if you’re the proprietor of a headbanging bar, it’s legal to make live shows and profit from it. It’s still illegal to do it around the city, but that doesn’t really matter ‘cause... get a load of this: if you get stopped by the cops when you’re headbanging, it’s illegal for them to make you stop. I mean, that’s a right the cops there don’t have.
Hunter 1: [laughing] I’m going, that’s all there is to it, I’m fuckin’ going.
Hunter 2: Yeah baby, you’d dig it the most.

[end]

Pedro Barateiro is an artist based in Lisbon.
Vincenzo De Bellis is a curator and critic based in Milan.







[Cacciatore 1 e Cacciatore 2 stanno mangiando in un ristorante]

Cacciatore 1: Contento?

[Cacciatore 2 continua a fissare il contenuto della valigetta]

Cacciatore 1: Contento?
Cacciatore 2: Si, contento.

[qualche secondo dopo]

Cacciatore 1: Vuoi un morso? Sono molto saporite.
Cacciatore 2: Non ho fame.
Cacciatore 2: Vuoi delle braciole?
Cacciatore 1: No, non mangio il maiale.
Cacciatore 2: Sei ebreo?
Cacciatore 1: No, non sono ebreo, non mi va la carne suina, tutto qui.
Cacciatore 2: Perché no?
Cacciatore 1: I maiali sono animali schifosi. Io non mangio animali schifosi.
Cacciatore 2: Sì ma queste braciole sono fantastiche. Hanno un buon sapore.
Cacciatore 1: Ehi, un topo avrà anche il sapore di una torta alla zucca, ma non lo saprò mai perché non lo mangio quel figlio di puttana. I maiali dormono e grufolano nella merda. Sono animali schifosi. E io non lo mangio un animale che si mangia le sue feci.

[Cacciatore 1 e Cacciatore 2 lasciano il ristorante ed entrano in macchina. Cacciatore 1 sta guidando]

Cacciatore 2: E il cane allora? Il cane si mangia le sue feci.
Cacciatore 1: Non mangio nemmeno cani.
Cacciatore 2: Si, ma lo consideri un animale schifoso?
Cacciatore 1: Non arriverei a dire che i cani sono schifosi, ma sono sicuramente sporchi. Un cane però ha personalità. La personalità cambia le cose.
Cacciatore 2: Ah, quindi in base a questo ragionamento, se il maiale avesse maggiore personalità, non sarebbe più un animale schifoso, è così?
Cacciatore 1: Beh, dovrebbe trattarsi di una maialina super affascinante. Dovrebbe essere 10 volte più affascinante di quel maiale del tuo presidente, mi sono spiegato?
Cacciatore 2: E se invece quel maiale ti facesse un massaggio alla testa?
Cacciatore 1: Whoa, whoa, whoa, whoa…fermati qui. E’ completamente diverso. Lo dici in maniera metaforica, giusto? E’ tutta un’altra cosa. Dovrebbe essere un massaggio veramente fantastico. Forse la tua idea di massaggio è diversa dalla mia, ma non sarebbe lo stesso fottuto campo da gioco, lo stesso campionato, perfino lo stesso sport. Il massaggio alla testa non significa un cazzo.
Cacciatore 2: Ma tu l’hai mai fatto un massaggio alla testa?
Cacciatore 1: [trangugia] Non parlarmi a me di massaggi alla testa. Sono un maestro dei massaggi alla testa.
Cacciatore 2: Ne hai fatti molti?
Cacciatore 1: Sì cazzo. Ho la mia tecnica a monte e tutto il resto. Niente solletico, niente di niente.
Cacciatore 2: A un uomo glielo faresti un massaggio ai piedi?

[Cacciatore 2 fissa Cacciatore 1 a lungo, capendo che è incazzato]

Cacciatore 1: Fanculo.
Cacciatore 2: Ne hai fatti tanti?
Cacciatore 1: Fanculo.
Cacciatore 2: Sai, mi sento un po’ stanco. Mi farebbe bene un massaggio alla testa.
Cacciatore 1: Amico, è meglio che la smetti, cominciano a girarmi le palle.

[Cacciatore 1 e Cacciatore 2 escono dalla macchina ed entrano in un palazzo]

Cacciatore 1: Stai a sentire, solo perché non farei mai un massaggio alla testa non è giusto che Luke scaraventi Mike in una merdosissima serra, incasinando il modo di parlare di quel negro. Se quel figlio di puttana me lo facesse a me, o mi paralizza anche il culo o io l’ammazzo, mi sono spiegato?
Cacciatore 2: Non sto dicendo che è giusto. Ma per te un massaggio alla testa non significa niente, per me invece sì. Guarda, ho fatto milioni di massaggi alla testa a milioni di donne, e tutti significano qualcosa. Noi facciamo finta di no, ma invece è così, e questa è la cosa fica. E’ un fatto sensuale che monta dove nessuno dei due ne parla, ma tu lo sai e lo sa lei, quello stronzo di Luke lo sapeva e quel coglione di Mike doveva saperlo ancora meglio. Quella è sua moglie, cazzo! Nessun uomo prende con umorismo certe stronzate. Mi sono spiegato?
Cacciatore 1: E’ un punto di vista interessante. Coraggio, entriamo nei personaggi.

[Cacciatore 1 e Cacciatore 2 entrano in una casa e prendono un ragazzo chiamato Marvin. Portano il ragazzo fuori dal palazzo ed entrano tutti in macchina. Mentre sta parlando, la pistola del Cacciatore 2 cade accidentalmente e spara in testa a Marvin]

Cacciatore 2: Whoa!
Cacciatore 1: Ma che cazzo è successo? Oh che schifo!
Cacciatore 2: Oh cazzo, ho preso in pieno in faccia Marvin.
Cacciatore 1: Ma mi dici perché l’hai fatto?
Cacciatore 2: Ma non volevo farlo, è stato un incidente!
Cacciatore 1: Senti bello ne ho viste di stronzate nella mia vita ma questa...
Cacciatore 2: Stai calmo. Ti ho detto che è stato un incidente. Probabilmente hai preso una buca.
Cacciatore 1: La macchina non preso nessuna maledetta buca!
Cacciatore 2: Hey, basta, non volevo sparare a questo figlio di puttana. E’ partito un colpo. Non so perché.
Cacciatore 1: Ma guarda che casino hai combinato. E ci troviamo in una strada in città in pieno giorno!
Cacciatore 2: Non posso crederci.
Cacciatore 1: Ci puoi credere, figlio di puttana! Dobbiamo togliere la macchina dalla strada! Gli sbirri tendono a notare cose come guidare una macchina inzuppata di sangue.
Cacciatore 2: Portiamo la macchina da qualche amico. Facciamo qualcosa.
Cacciatore 1: Siamo nella Valley. Qui non conosco posti di amici.
Cacciatore 2: Ma cazzo, questa non è la mia città!
Cacciatore 1: Cazzo!

[Cacciatore 1 digita un numero sul suo cellulare]

Cacciatore 2: Che stai facendo?
Cacciatore 1: Sto chiamando Jimmie, un mio vecchio amico. Vive a Toluca Lake.
Cacciatore 2: Dov’è Toluca Lake?
Cacciatore 1: Oltre quella collina vicino a Burbank ci sono anche gli Studios. Se Jimmie non c’è, non so che cazzo dobbiamo fare. Perché non ho nessun altro amico in questa zona.

[Cacciatore 1 parla al telefono]

Cacciatore 1: Hey Jimmie, yo! Come te la passi? Sono io, ascolta, io e un mio carissimo amico ci troviamo nella merda. Siamo in macchina e dobbiamo toglierci di mezzo al più presto. Ci servirebbe il tuo garage per un paio d’ore.

[un’ora dopo, Cacciatore 2 e Cacciatore 1 stanno pulendo l’interno della macchina ricoperto di sangue]

Cacciatore 1: Oh, cazzo, non ti perdonerò mai per la stronzata che hai fatto. Questa roba fa schifo.
Cacciatore 2: Conosci quella filosofia secondo cui quando un uomo ammette di aver sbagliato gli vengono immediatamente perdonati tutti i suoi errori? L’hai mai sentito dire?
Cacciatore 1: Il figlio di puttana che l’ha detto non ha mai dovuto raccogliere pezzettini di cranio per colpa della tua stupidità.
Cacciatore 2: C’è un limite. C’è un limite preciso alle offese che posso accettare. In questo momento sono una macchina da corsa e tu mi spingi al massimo. Ti sto soltanto dicendo che è pericolosissimo spingere una macchina da corsa. Tutto qua.
Cacciatore 1: E io sono un fungo atomico sterminatore, figlio di puttana, figlio di puttana! Ogni volta che le mie dita toccano cervelli, divento Superfly T.N.T., divento i Cannoni di Navarone! INFATTI, CHE CAZZO CI STO A FARE IO QUI DIETRO? SEI TU CHE DEVI PENSARE AL CERVELLO! Scambiamoci il posto! Io pulisco i finestrini e tu raccogli il cranio di questo stronzo!

[Cacciatore 2 si sta pulendo le mani insanguinate]

Cacciatore 1: Ma porca puttana, che cazzo stai facendo con questo asciugamano?
Cacciatore 2: Mi stavo asciugando le mani.
Cacciatore 1: Ma di solito uno se le lava prima.
Cacciatore 2: Hai visto che me le sono lavate.
Cacciatore 1: Ho visto che te le sei bagnate.
Cacciatore 2: Le stavo lavando. Ma questa schifezza è difficile da togliere. Se ci fosse stata della pietra pomice avrei fatto di meglio.
Cacciatore 1: Però io ho usato lo stesso sapone e, quando ho finito, l’asciugamano non assomigliava ad un maxi-assorbente!

[un paio di minuti dopo]

Cacciatore 1: È stato un atto di Dio! Sai cos’è un atto di Dio?
Cacciatore 2: Credo di sì. Significa che Dio è sceso dal Paradiso e ha fermato i proiettili.
Cacciatore 1: Sì, ecco che significa. Significa proprio questo! Dio è sceso dal Paradiso e ha fermato i proiettili.
Cacciatore 2: Credo che adesso dovremmo andare.
Cacciatore 1: No! Non farlo cazzo! Non fare cazzate! Quello che è successo è un cazzo di miracolo.
Cacciatore 2: Calmati cazzo, queste cose succedono.
Cacciatore 1: Sbagliato! Sbagliato, queste cose non succedono.
Cacciatore 2: Vogliamo continuare con questa discussione teologica ora, o la vuoi finire in prigione con gli sbirri?
Cacciatore 1: Dovremmo essere già morti, amico! Abbiamo appena assistito a un miracolo e io voglio fartelo capire cazzo!
Cacciatore 2: Okay, è stato un miracolo. Possiamo uscire ora?
Cacciatore 1: Si, probabilmente è una buona idea.

[i due cacciatori camminano dal garage verso il giardino]

Cacciatore 1: Da oggi vagherò da posto a posto.
Cacciatore 2: Che significa vagare da posto a posto?
Cacciatore 1: Sai, vagare da posto a posto, conoscere gente…vivere avventure. Come Caine in Kung Fu.

[I due cacciatori continuano a camminare per strada]

Cacciatore 1: Senti, vuoi giocare a nascondino? Cammina col pastore. Ma per quanto mi riguarda, i miei occhi sono fottutamente aperti.
Cacciatore 2: Che cazzo significa?
Cacciatore 1: È così, almeno per me. D’ora in avanti considera che io mollo.
Cacciatore 2: Gesù Cristo.
Cacciatore 1: Non essere blasfemo.
Cacciatore 2: Per Dio.
Cacciatore 1: Ti ho detto di non dirlo!

[qualche secondo dopo]

Cacciatore 1: OK, raccontami ancora dei bar headbanging?
Cacciatore 2: Che vuoi sapere?
Cacciatore 1: L’headbanging è legale qui, giusto?
Cacciatore 2: Si è legale, ma non del tutto. Non puoi entrare in un ristorante e fare headbanging. Lo puoi fare a casa tua e in certi posti ben precisi.
Cacciatore 1: Come funziona in questi posti?
Cacciatore 2: Beh, funziona così: è legale farlo, è legale fare il tuo spettacolo e se sei il proprietario di un bar headbanging è legale organizzare spettacoli e farci i soldi. Ma è ancora illegale farlo in giro per la città, ma non è un problema…ascolta: se gli sbirri ti fermano, non possono perché è illegale. C’è un diritto qui che gli sbirri non hanno.
Cacciatore 1: [Ride] Ci vado subito, cazzo se ci vado.
Cacciatore 2: Si bello, l’hai capito.

[fine]


Pedro Barateiro è un' artista che vive e lavora a Lisbona.
Vincenzo De Bellis è un curatore e critico che vive e lavora a Milano.