Black Hole vol. 2

Carola Bonfili

Charles Burns

(Fumetto, Coconino Press, 2004, 13.50 EURO)

Seattle 1970. Un virus che deforma la fisicità si diffonde per via sessuale tra gli adolescenti. A poco a poco questi iniziano a lasciare la città per vivere nel bosco adiacente.Fin qui si potrebbe pensare ad una qualunque storia fanta-horror, i riferimenti ai generi sono fin troppi, ma Black Hole, scritto e disegnato da Charles Burns, è più che un riferimento ai generi, è più che una storia di adolescenti americani un po’ drogati e un po’ disadattati; è un fumetto psichedelico assolutamente romantico e diretto, che come tratto e credibilità riesce ad avvicinarsi a Stray Bullets di David Lapham e alla migliore produzione di Daniel Clowes. Disegnato in un rigorosissimo bianco e nero, Black Hole è stato realizzato in undici anni, ed ora viene pubblicato anche in Italia dalla Coconino Press. Assolutamente onorati di averlo anche nell’edizione italiana, dobbiamo però accontentarci delle tre copertine a colori contro le dodici edite dalla casa editrice americana Fantagraphics Books.

(Carola Bonfili)