Tear me Down

Francesco de Figueiredo

La Rivolta non si Arresta

(CD, El Paso/Hellnation, 2004)

Punk Hardcore politicizzato, te lo ricordi kid??? Prima che la nuova scuola ne modificasse le soluzioni musicali e i contenuti, esisteva l’hardcore militante, antiautoritario e sovversivo. I Tear Me Down vivono e propongono musica che come intento è prima di tutto comunicazione ed energia, resistenza al pacato vivere e alla sua inevitabile sonnolenta resa nei confronti del sistema. Rivolta, militanza, coerenza, parole e concetti che spesso abbiamo messo da parte perché stanchi di perdere, di osservare il grande mostro d’occidente proseguire il proprio cammino, indifferente ai nostri lamenti e al nostro scalciare. E’ per questo che vi consiglio “la rivolta non si arresta” dei viterbesi Tear me Down, collettivo punk hc militante e rivoluzionario, attivo dal 94 non solo sul palco, ma sulla strada e in piazza; 15 tracce in 28 minuti, hardcore semplice, terzinato, testi diretti e attenti al vivere quotidiano. Una boccata d’aria, uno sguardo ostile e incondizionato, un ritorno alla vecchia scuola e alla sua grande energia. E allora forza kids, rimboccatevi le maniche e allacciatevi i boots, c’è bisogno di nuova forza, ancora coscienza, ancora attitudine.