3/4HadBeenEliminated

Valerio Mannucci

3Quarters HadBeenEliminated

(CD, Bowindo / Fringes, 2004)

Chi sono i 3/4 hadbeeneliminated? Sono tre musicisti italiani (Claudio Rocchetti, Valerio Tricoli, Stefano Pilia) che pur avendo degli interessanti progetti solisti hanno deciso di tentare una strada comune. Quest’album è un disco molto particolare, evocativo per alcuni aspetti e assolutamente schivo per altri. Stiamo parlando di elettroacustica, cioè di una musica difficile, e non credo che un’analisi puramente tecnica aiuti molto. Comunque si può dire che di strumenti ce ne sono tanti (macchine elettroniche, laptop, giradischi, oggetti, strumenti tradizionali, devices elettroniche di varia provenienza e molti field recordings) ed essi vengono usati con molta intelligenza, capacità di dosaggio e volontà di controllo. Quello che conta però è lo scenario che vanno a creare nel loro insieme: un impasto espressionista assolutamente ultramoderno. Schivo, perché mantiene in sé, purtroppo, alcuni momenti di assoluta ermeticità e di prolungata laconicità, quasi che in certi punti si vergognasse di uscire fuori, ma evocativo e quasi romantico per quella tridimensionalità monca che si richiamerebbe volentieri all’Infinito di Leopardi. L’aggettivo che meglio può definire l’aspetto assolutamente positivo di questo lavoro è infatti ‘narrativo’. Capisco che sia difficile pensare alla narratività quando si ascolta un disco di musica fatta di soffici distorsioni, pad prolungati di suoni concreti, molta poca melodia e totale assenza di parole, ma vi assicuro che se ci si lascia andare ai movimenti di questi tre musicisti ci si ritroverà in un bel racconto di suoni, rumori, pause inaspettate e lievi ripartenze. Perché un racconto non deve avere per forza dei personaggi ed una storia compiuta; per raccontare basta cominciare ad evocare, a voltare pagina, a prendere l’attenzione degli altri e a portarla con se. E in questo i 3/4 had been eliminated pare che la sappiano lunga.

(Valerio Mannucci)