Ellen Allien

Valerio Mannucci

Thrills

(CD, Bpitch control, 2005)

Quella di Ellen Allien è electro - ma electro di un certo tipo. A metà fra l’electro ricercata e l’electroclash. Non ha la complessità e l’audacia di alcuni suoi compatrioti, ma non fa neanche tutte quelle smancerie proprie dei concittadini più fashion. Le strutture ritmiche sono propriamente electro-techno - giocate soprattutto sull’additività degli elementi ritmici tipica dell old school tedesca - e le linee melodiche sono segnate da giri di synth analogici e da loop di chitarre distorte in modo grezzo e in certi casi coraggioso. Quest’ultimo aspetto, insieme alla presenza di alcuni dilatati pad all’inglese, piuttosto malinconici e malconci, dona al tutto un sapore meno dolce di quello che ci si aspetterebbe; aiutando quindi il disco a mantenere quell’aura di inaspettata qualità stilistica che alla fine è il vero (e forse unico) punto forte di questo lavoro.

(Valerio Mannucci)