Catastrophe

Emiliano Barbieri

(Venerea Edizioni) rivista, pgg 128, b/n con illustrazioni, Euro 7,00

Sometimes they come back...a cinque anni di distanza dall’ultimo numero di Torazine, l’allegra banda dedita al terrorismo estetico - sociologico torna in pista per riportarci dentro il loro immaginario deviato e anticipatorio degli hype contemporanei. Rispetto a Torazine i contenuti diventano decisamente più pop e centrati sulle mutevoli espressioni della cultura di massa piuttosto che quelli di un coerente antagonismo underground. La prospettiva è quella di scandagliare quell’ambiguità di fondo comune a numerose esperienze subculturali degli anni ottanta e novanta, continuamente – e contemporaneamente - a cavallo tra mainstream e controcultura. Così in questo primo numero troviamo personaggi e pratiche che, di questo territorio a cavallo tra due mondi forse molto più vicini di quanto faccia comodo immaginarli, hanno fatto il loro territorio preferito (skateboarding, fumetti, letteratura chimica, grafica parodistica). Eccellente a mio parere, è la veste grafica, capace di aprire altrettante suggestioni quanto non provino a fare gli articoli. Per maggiori informazioni rimando al sito HYPERLINK “http://www.catastrophe.it” www.catastrophe.it .

(Emiliano Barbieri)