Antagonista

Luca Lo Pinto

Andrea Salvino

Antonio Colombo Arte Contemporanea - 2005

Un testo breve, gradevole ed esplicativo introduce una pubblicazione a metà tra un catalogo monografico e libro d’artista. Un’incessante carrellata di immagini di diversa provenienza raccolte dentro un una elegante copertina rigida (unico dettaglio che ci può far intuire che l’artista è un pittore e non un neo-concettuale!). Locandine di B-Movies italiani, copertine di giornali e fanzine, foto di scontri di giovani proletari (o, per meglio dire, borghesi come suggerisce Pasolini) insieme a modelle alla Twiggy costituiscono la fonte di ispirazione dell’arte di Salvino e di questo stesso libro. Un utile guida all’immaginario estetico-politico-sociale-cinematografico italiano ed europeo della fine degli anni ’60 e prima metà dei ’70, che introduce, in maniera non didascalica, gli stessi lavori della serie “Antagonista” ai quali il libro è dedicato.

(Luca Lo Pinto)