VVAA

Francesco Farabegoli

“Big Apple Rappin’”

(CD, Soul Jazz, 2006)

Sapere come suonava l’hip hop prima che diventasse la cosa più cool del pianeta. Probabilmente ha il senso che ha, e non è fondamentale per comprendere i destini di una musica che c’entra con le sue declinazioni moderne quanto il postrock c’entra con gli Stones. Comunque tre cose: 1– Visto come cultura di strada e meltin’ pot artistico lascia un monito di evidente influenza su una serie di discipline che ormai sono di terza generazione, dando adito a chi si vuol riempire la bocca di new age musicale (la musica di tutte le musiche, ecc) di trovare qualche argomento ben evidente. 2– Sempre meglio ascoltare gli originali di fine ’70 che i gruppi nuovi che li clonano o peggio ancora i gruppi storici ancora in pista. 3– Buttate uno qualsiasi di questi pezzi in qualsiasi dj set e avrete scene di delirio in pista. Solita confezione SJ supercurata con foto, materiale d’archivio e biografie approfondite.

(Francesco Farabegoli)