Bubble

Lorenzo Micheli Gigotti

di Steven Soderbergh

(DVD) 20th Century Fox

Nelle sale cinematografiche il film in sé è passato piuttosto inosservato. Maggiore risonanza ha avuto la cosiddetta politica distributiva del “day-and-date”, ovvero far uscire contemporaneamente il film nelle sale, in dvd, sulla pay-tv e su Internet. Complici dell’operazione Mark Cuban e Todd Wagner, proprietari della maggiore catena di cinema d’essai americana e di svariati canali tv, con i quali Soderbergh ha contrattualizato altri 5 film che costituiranno l’indice di un ciclo filmico, dalla prospettiva obliqua e sperimentale, sulla società americana. Ovviamente il film in America è stato un insuccesso commerciale sia al box office che sul mercato dell’home video. Peccato. Perchè Bubble meriterebbe tutt’altro riscontro. Realizzato in sole 3 settimane, in digitale con un budget ridotto e attori non protagonisti, racconta, in modo schietto ed efficace, la vita e i lati deteriori della provincia americana nell’Ohio. Quella che appare una normale amicizia tra una cicciona di mezza età e un giovane adolescente, occupati entrambi come operai in una fabbrica di bambole, si trasforma in una morbosa gelosia dal tragico epilogo quando Rose, una trentenne, entra nelle attenzioni del ragazzo. Soderbergh costruisce la sua finzione su un fatto di cronaca che sembra all’ordine del giorno in America. L’alienante esistenza alla catena di montaggio e il perbenismo di facciata sfociano in una violenza irrefrenabile e inammissibile alla stessa coscienza della bonaria donna e agli occhi di quei pochi affetti che le vivono accanto.
Bubble è un delizioso film tagliente, tra il documentario e la fiction, composto su una partitura elegante, minimale e distesa (complice l’azzeccatissima colonna sonora di Robert Pollard), in cui l’assai godibile intrattenimento si concilia a contenuti forti dai toni critici. A dimostrazione del fatto che le audaci quanto provocatorie innovazioni distributive del cinema attuale devono necessariamente essere accompagnate da contenuti di altissimo livello.
Il dvd gode di una soddisfacente sezione extra completamente sottotitolata: intervista di Robert Wilonsky a Soderbergh, intervista al regista alla Mostra del Cinema di Venezia, intervista agli attori protagonisti, una selezione di clip e foto.

(Lorenzo Micheli Gigotti)