SHADOWPLAYERS

Valerio Mannucci

Factory records & Manchester Post-Punk 1978-81

(DVD, LTM, 2006)

Sulla copertina di questo DVD c’è scritto che SHADOWPLAYERS è un film. Ora, ok che ormai i documentari sono considerati film a tutti gli effetti, ma quello che è contenuto in questo DVD non è un film. Diciamo che dovrebbe essere una specie di documentario sulla scena inglese fra il ’78 e l’81 con particolare attenzione all’esperienza della Factory Records, quella per capirci di Joy Division / New Order, A Certain Ratio, Durutti Column, Section 25, Cabaret Voltaire, Magazine, ecc. Dovrebbe essere, perché di fatto è solo una serie di interviste ad alcuni dei principali personaggi in questione, fatte oggi, senza neanche uno straccio di documento d’epoca. Il cosiddetto documentario è costruito su un montaggio di interviste divise per punti chiave, tipo: il club Factory, la linea grafica dell’etichetta, il produttore Martin Hannett, la rivolta al concerto dei Joy Division nell’aprile del 1980, il tragico suicidio di Ian Curtis dei J.D., il declino del post-punk, eccetera. Fra le personalità coinvolte ci sono: il fondatore dell’etichettta Anthony Wilson, il graphic designer Peter Saville, Peter Hook dei Joy Division/New Order, Vini Reilly dei Durutti Column, Chris Watson dei Cabaret Voltaire e altri ancora. Insomma, sicuramente è divertente sentir parlare questi vecchietti che hanno fatto la storia della musica, ma dopo un po’ ci si annoia. Sembra quasi di stare a vedere una di quelle inchieste televisive sulle torri gemelle. Se non per i contenuti, sicuramente per l’andamento. Divertente però in particolare sentire Peter Saville, l’ormai famosissimo designer, raccontare dei primi tentativi di interpretazione grafica dei prodotti della neonata etichetta e di come sono nate certe idee per alcune di quelle copertine che hanno fatto e fanno ancora scuola.

(Valerio Mannucci)