One Reason To Live

Valerio Mannucci

Julius Nihil

(Libro, Errant Bodies, 2006)

Ci sono libri, come questo, che in certa misura potrebbero avere una funzione quasi educativa, se ce ne fosse bisogno. One Reason To Live raccoglie una serie di incontri radiofonici tenuti da Julius Nihil su Resonance 104,4 FM, radio londinese dedicata alla musica di ricerca e alle cosiddette arti sonore. L’idea di base di questo libro, pubblicato da Errant Bodies, è la stessa che stava dietro al programma radiofonico, cioè quella di dedicare ogni puntata ad un ospite e ad un solo pezzo musicale. C’era un’ora a disposizione e l’ospite doveva portare con se una traccia qualsiasi a scelta. Purtroppo, se l’idea è buona, i risultati sono altalenanti. In alcuni casi sembra che le tracce siano più un pretesto per una discussione libera che un punto di approfondimento, in altri casi invece risulta evidente il fatto che la versione editoriale di un programma radiofonico è già di per sé una forzatura. Il fatto stesso di non poter sentire il pezzo di cui si sta parlando prende a volte le sembianze di una privazione. Comunque ci sono anche molti spunti interessanti, aneddoti o collegamenti non perfettamente lineari, che aumentano il peso specifico di questo libro. Il sapore della conversazione radiofonica, nella maggioranza dei casi, resiste anche una volta trasposto nero su bianco e le conversazioni scivolano via con una linearità che solo una discussione verbale “in diretta” può regalare. Nel complesso bisogna ammettere che, se anche uno non sapesse l’origine di queste interviste, poco cambierebbe. Tenuto quindi conto della quantità di interviste e del livello medio delle discussioni, questo libro sembra la logica conseguenza di un programma radiofonico di cui non si sarebbe potuto non farne un libro.

(Valerio Mannucci)