HARMONY KORINE

by Luca Lo Pinto & Filipa Ramos

Due battute con uno che ama Herzog e i conigli

Harmony Korine è uno dei nostri registi preferiti. Ha diretto solo tre film. L’ultimo, Mr Lonely, deve ancora uscire in Italia. Gummo e Julien Donkey Boy invece sono già nella storia. Harmony è un tipo difficile, forse non ama le interviste. Siamo riusciti a fargli qualche domanda, rubandogliela da sotto i denti.

Qual è il primo film di cui hai memoria?
Era un film intitolato Harry e Tonto con Art Carney e il suo miglior amico che è un gatto. Mi ricordo di aver avuto un legame emotivamente molto forte con il gatto.

Vedendo Mr. Lonely uno realizza che i sogni e le invenzioni sono la parte più felice dell’esistenza, come leghi questa cosa ai tuoi film precedenti?
Provo a non pensarci troppo. Preferisco inseguire qualcosa che è meno tangibile, qualcosa che galleggia, una sensazione. E’ meglio non provare e differenziare cosa sia reale e cosa sia finto. Lo realizzo man mano che vado avanti. Mi piace confondere le tracce. Io stesso non so cosa sia reale e cosa sia finzione. Ai miei occhi sono semplicemente tutte delle storie.

I tuoi film riflettono bene la sequenza d’eventi totalmente confusi, senza ordine, della vita di tutti i giorni…
Non sono interessato a film che rendano un senso perfetto. Mi interessa fare film che hanno un perfetto non-senso. Lo trovo più stimolante. Trovo poche altre cose interessanti.

Il tuo rapporto con la mitica fashion designer Agnes B. sembra essere incredibilmente bello e produttivo. Hai mai pensato di fare un film con lei o sulla sua vita?
E’ una signora meravigliosa. Ha prodotto Mr. Lonely.

Gummo inizia con una canzone dei Destroy All Monsters, la band di Mike Kelley degli anni ‘70.
Mike è un amico e uno dei miei artisti preferiti.

Ci sono dei registi italiani che apprezzi?
Mi piacciono molti registi italiani, forse troppi per nominarli.

Tempo fa si mormorava che volevi fare un adattamento dell’Ulisse di Joyce con Snoop Dog come protagonista? E’ ancora solo un’idea?
Non sono più coinvolto in questo progetto. Ora sto cercando di realizzare un film biografico sulla vita e i tempi di Haile Selassie (Jah Rastafari). Sembra che Harrison Ford sia entusiasta di interpretare il personaggio.

La tua opinione, se ne hai una, su questi film:

Weekend di Jean-Luc Godard.

Un bel film.

Tarnation di Jonathan Caouette.
…

Peeping Tom di Michael Powell.
Un film molto spaventoso.

Conversation Pieces di Luchino Visconti.
Un grande film.

P.S. un ringraziamento a Rachel Simon per la foto fatta ad Harmony mentre risponde alle nostre domande.