Alan One

Valerio Mannucci

“Drugstore Warriors”

(12”, Nature, 2008)

Che sia il fascino del giovane prodigio prodotto da una delle migliori etichette dance italiane, o semplicemente la speranza di sentire una storia del genere, poco importa. Questo 12” uscito per la Nature di Passarani, ad opera del più o meno ventenne Alan One, è decisamente interessante. Barocco e minimale allo stesso tempo, per certi versi acerbo e per fortuna anche un po’ coatto, è più che altro “pieno” di roba. Che poi col tempo verrà sistemata, ma a questo punto speriamo neanche troppo - perché suona bene.

(Valerio Mannucci)