Battlestar Galactica Stagione 3

di Michael Rymer

(DVD, Universal, 2008)

B.G. è il remake di una vecchia serie di sci-fi, capace di coinvolgere non solo gli appassionati (si lo ammetto sono uno di quelli), ma anche i notoriamente avversi al genere. La sua forza risiede in una storia ben congegnata, in attori bravi, e, finalmente, in personaggi di sesso femminile forti ed intriganti, capaci di far identificare una donna, e sognare un maschio… Chi non vorrebbe essere la bella Kara Thrace, il mitico capitano starbuck, biondina ribelle e straordinario pilota? E chi dei maschi non vorrebbe esser ingannato da una cylona, le bellissime imitazioni dell’uomo, costruite dalle macchine? Lo spunto ricalca un tema classico: la ribellione dei robots. Vi è stata una guerra, tra umani e cyloni, conclusa con un armistizio. Dei cyloni, tipica ferraglia anni ’80, non si sa nulla da decenni, ma quando si ripresentano, con intenzioni tutt’altro che amichevoli, c’è una novità: alcuni modelli sono progettati, partendo da una base organica, per essere indistinguibili dall’uomo. Di chi fidarsi? La nuova guerra è rapidamente vinta dai cyloni, ma una base spaziale e alcune navi civili si salvano, e iniziano una fuga nello spazio alla ricerca di un pianeta leggendario: la Terra! Questa serie riprende dalla fuga degli umani, e scava nei risvolti sociologici di questa popolazione sempre più allo stremo. La raccolta di 6 DVD, in uscita a maggio, oltre ai 20 episodi, ha al suo interno anche i webisodes, 10 piccoli corti distribuiti solo in rete, che assieme costituiscono “the resistance”, una narrazione atta a colmare i vuoti tra la seconda e la terza serie.

(carlo trotta)