Wholphin n. 4

(DVD-magazine,McSweeney’s/“Internazionale”, 2008)

Il nome di questo dvd magazine quadrimestrale deriva dall’incrocio tra un delfino dal naso a bottiglia e una specie di orca assassina. Un essere difficile da fotografare tanto più da fare a fettine. Se Wholphin fosse un piatto però assomiglierebbe a quelle portate dove in una botta sola ti danno carne, sushi, insalata russa, pasta, cous-cous e foglie di lattuga. Insomma una roba che, a seconda dei palati, può essere ingerita in una botta sola o a piccoli bocconi. In questo numero c’è di tutto: suore che collezionano cazzi, batteristi heavy metal in Marocco, la versione russa della serie Sposati con Figli, artisti incriminati ingiustamente per terrorismo e altro ancora. La ricetta è ovviamente tutta “internazionale”: perfettina, d’ampio respiro sul mondo, colta, politically correct, un pizzico radical e per nulla tamarra. Tutto apparecchiato in edicola a 9 euro e 90. Se vi va di provare…

(lorenzo micheli gigotti)