Wavves

S.T.

(Audiocassetta, Fuck It Tapes, 2008)

Un inno beach punk scaciato, il garage dei Wipers annacquati in una soluzione al vetriolo, la gloria dei Beach Boys dentro l’angusta gabbia del lo-fi. Il progetto di Nathan Williams è una vera chicca, ed è probabile – visti gli indici di gradimento per questa nuova tendenza allo sporco radicale – che presto riceverà lodi da critica e pubblico. Tutti gli anthem dei generi ripassati in padella, conditi di storpiature shoegaze, voci in falsetto, sovra-incisioni e inserti di psichedelia sana, gratuita, disinteressata. Per ora – edito dalla Fuck it Tapes – Wavves ha fatto sold out. Pare comunque sia pronta la versione LP. Forse è il caso di non farselo scappare.

(francesco de figueiredo)