Lazy Magnet

He Sought For That Magic By Which All The Glory And Mystic Chivalry Were Made To Shine - or - Is Music Even Good?

(CD, Corleone Records, 2008)

Membro fondatore di USAISAMONSTER nonché ex-alcolista, attivo da 13 anni in progetti solisti di vario tipo (usciti principalmente su cassette, cdr e 7”), Jeremy Harris esordisce con il suo nuovo moniker, accompagnandosi a 16 personaggi di spicco della scena musicale di Providence, RI (membri di Black Forest/Black Sea, Crudehill, Manbeard, Xrexes e altri più o meno oscuri da queste parti). Un eclettismo da far invidia a Mike Patton, il suo, anzi, dalla sua ha un’ironia e un approccio “punk” e lo-fi che l’istrionico leader dei Fantomas non sembra possedere. Nei 19 (!) pezzi che compongono il disco in questione (dal titolo lunghissimo e dalle canzoni generalmente brevissime, spesso sotto al minuto) si salta tra un genere e l’altro con una disinvoltura impressionante, talvolta spiazzante: noise, hardcore, indierock, pop, prog, folk, electro, metal, drone, ambient, classica, etnica e tutti i generi musicali che potete trovare in un fornito megastore. Un disco coraggioso per il semplice fatto che è facilmente scambiabile per un sampler, ma allo stesso tempo reso unico dalla capacità, non indifferente, di saper scrivere “canzoni” di livello più che dignitoso, se non addirittura superlativo (ascoltare il crooning slow-core di A Vessel Blessened per credere). Inevitabilmente dispersivo, vero, ma considerando che Brian Oakley si è trovato davanti a 5 cdrom contenenti mezzo migliaio di pezzi (tutto vero!) prima di decidere di far uscire questo (bellissimo) disco, il lavoro di scrematura ha dato i suoi preziosissimi frutti. Ne sentiremo parlare.

(federico tixi)