Les liaisons dangereuses – Don Juan 73 ou si Don Juan était une femme…

di Roger Vadim

(2 DVD+booklet, RaroVideo, 2008)

Andando al sodo si potrebbe dire che questo doppio dvd è sia la versione ispirata che quella meno riuscita del cinema di Roger Vadim. Les liaisons dangereuses, tratto dall’omonimo romanzo di Choderlos de Laclos, è infatti un film sofisticato, di un’eleganza fredda e demoniaca. Il film racconta la spietata complicità pre-sessantottina e alto borghese di una coppia “aperta”. Tutti i dettagli sono impeccabili, gli interpreti (Jean Morreau, Gérard Philipe, addirittura Boris Vian in persona), le inquadrature, la sceneggiatura, la musica di T. Monk, pure i titoli di testa (stampati, non a caso, sulle caselle di una scacchiera). Don Juan 73 è invece il tentativo di riproporre, al femminile, il mito del Don Giovanni ai giorni nostri. Brigitte Bardot, al traguardo dei quaranta, non regge però l’ingombrante reputazione divistica per cui è nota, così scadendo in patetici siparietti erotici (a loro modo interessanti). Finisce col sedurre malamente e col non conquistare nessuno, compreso chi guarda. Al centro di questi due film di Vadim ci sono le geometriche trame delle donne. Solo che in uno sono affilate come la lama di un coltello, nell’altro evanescenti come una nuvola d’acqua.

(lorenzo micheli gigotti)