Man on Wire

di James Marshall

(DVD, Magnolia HE, 2008)

Alcuni uomini rimangono nella storia per un solo gesto che compiono. Alcuni film diventano indimenticabili perché raccontano quel gesto. Man on Wire è il documentario sulla storia di Philippe Petit, un funambolo francese che il 7 Agosto del 1974 camminò su un filo d’acciaio sospeso tra le Torri Gemelle. Il film ripercorre le tappe principali della vita di Petit: l’adolescenza, le sue prime imprese (fece la stessa cosa tra le torri della cattedrale di Notre Dame a Parigi, poi tra quelle del ponte Harbur a Sydney) e tutto il piano illegale escogitato per camminare sospeso nel vuoto tra le due torri simbolo del XX secolo. Il film alterna materiale di repertorio a ricostruzioni e interviste ai protagonisti della vicenda. Le immagini originali tolgono il fiato e le scene di fiction assomigliano ad una crime comedy alla Ocean’s Eleven. Le musiche del film sono di Michael Nyman e anche se non originali sorprendono per come si legano al ritmo crescente del documentario, e per come rendono il tutto ancora più mistico e poetico. Per riuscire in questa bellissima impresa, non solo acrobatica, Philippe Petit ha impiegato molti anni. Probabilmente ha rinunciato a molto di più di quello che mostra il film. Però realizzando il suo sogno ha disegnato con la vita una delle più favolose immagini artistiche dei nostri tempi. E questo film, nel descriverla, è perfetto.

(lorenzo micheli gigotti)