U-J3RK5

 

U-J3RK5 (da leggere “you jerk”) è il nome della band anni’70 in cui suonavano, tra gli altri, gli artisti Jeff Wall, Rodney Graham e Ian Wallace – ormai star affermate nella scena mondiale. Dal punto di vista musicale, non è niente di che. Il suono è quella della band liceale che vuole mettere dentro un pò di tutto e il risultato è molto confuso. Comunque alcuni pezzi sono orecchiabili e divertenti. Più che altro divertente immaginarsi uno come Jeff Wall suonare tipo i Ramones. (llp)

65a Mostra del Cinema di Venezia

 

Venezia – Ieri è iniziata ufficialmente la 65a Mostra del Cinema di Venezia. L’evento d’apertura è stata l’anteprima mondiale di Burn After Reading il nuovo film dei Coen. Red carpet monopolizzato dai divi di Hollywood e da fan assiepate/i al caldo. Come corredo alle annunciate giornate del divismo di questi primi giorni un fantasma dal passato, La Rabbia di Pasolini, e il nuovo sofisticato omaggio al noir e all’erotismo di Schroeder (Inju). Qualche risata e ogni tanto persino il nodo alla gola lo strappa anche Valentino – The Last of Emperor, il film documentario sulla vita privata di Valentino Garavani al pensionamento dall’haute couture mondiale. (lmg)

URL: clicca qui

Drexciya: intervista a James Stinson.

La durezza dei puri in forma d’intervista. Una specie di compendio non tanto sul come si fa musica, ma sul perchè. Un’amica, a cui avevo parlato di Drexciya pochi giorni fa, mi ha mandato il link di questa intervista audio che, malgrado il mio amore per l’epopea subacquea detroitiana, non avevo mai colpevolmente ascoltato. La ringrazio, perchè questi 27 minuti – condotti da Liz Copeland nel 2002 – sono una testimonianza diretta e rarissima, l’ultima se non l’unica, donataci da James Stinson pochi mesi prima della sua scomparsa. La mancanza di mezze misure, una cosa che riscalda il cuore. (vm)

Combover: The Movie

Di notte capita di vedere cose che non ti aspetti; anche in TV. Ieri su Cult è passato questo documentario che racconta la vicenda di un uomo alla ricerca del riporto definitivo. Una cosa semplice, ironica e per certi versi surreale. Non so come, ma dietro quelle pettinature assurde, quei pochi capelli rimasti che tentano di coprire calvizie irrecuperabili, quelle facce a metà fra il timido e il compiaciuto, ho visto l’abisso della paura umana. Insomma, roba da supermarket ma con un retrogusto nostalgico-esistenzialista. O forse era solo notte fonda. (vm)

URL: clicca qui per il sito con i trailers

Inglorious Bastards Script

 

La bozza della sceneggiatura di Inglorious Bastards, il prossimo film di Tarantino, su internet ha già fatto il giro del mondo. C’è chi pensa alla trovata pubblicitaria, chi all’originale scappato fuori chissà come. Voi che dite? E’ la sua scrittura? (lmg)

URL: clicca qui

Il Compromesso

 

Uno dei vantaggi estivi è il tempo. E’ più dilatato e hai tempo per riscoprire o vedere cose che d’inverno non ti è concesso. Per esempio ieri ho visto un film tardo di Elia Kazan (il regista di “Fronte del Porto”, per intenderci) intitolato “Il Compromesso”. (more…)