Yves Sain Laurent

Hanno appena battuto all’asta la sua fantastica collezione e, inevitabilmente, è stato un grande show. Pierre Bergé, suo compagno e manager, ha reso omaggio al suo adorato Yves in questo modo. Grand Palais, file interminabili, pagine su tutti i giornali del mondo. Se volete scoprire anche il lato più intimo del grande stilista, guardate questo documentario. Dopo averlo visto, lo amerete ancora di più. Il finale è quasi epico. In occasione della chiusura della sua ultima collezione, Yves, profondamente malato, tiene a stento il microfono in mano e pronuncia queste poche parole: “Nelle mie collezioni credo di essere riuscito a esprimere ciò che per me è più prezioso: l’amore di una donna” (llp)

Astounding Stories Covers

astounding_cover

Astounding Stories è tra le riviste di science fiction più significative dei nostri tempi e senza dubbio la più longeva, visto che è stata fondata nel 1930. I maggiori autori di fantascienza hanno pubblicato su queste pagine ed è stata tra le letture chiave di personaggi come S.Kubrick e P.K. Dick. Questo link raccoglie gran parte delle cover del magazine, dagli anni trenta ai duemila. Sono solo illustrazioni e vale la pena scorrerle perché sono bellissime e perché si ha come la sensazione che tra queste pagine siano passate molte delle nostre fantasie. (lmg)

BIRDS OF PARADISE

Gli uccelli del paradiso sono degli animali incredibili,  e vivono in Papua Nuova Guinea. Questo video è tratto da una puntata della celebre serie di documentari naturalisti della BBC, curata da David Attenborough, un vero pioniere del genere. Io mi perdo nei prodigi della natura, e questi volatili hanno costruito un linguaggio visivo talmente alto e sofisticato da superare gran parte degli artifici creativi partoriti dalla mente umana. (fdf)

Sonny & Cher from “Good Times”

Solo per aver diretto due film strepitosi come “Vivere e morire a Los Angeles” e “Cruising”, William Friedkin poteva smettere di fare cinema ed essere considerato comunque uno dei registi americani più interessanti degli anni ’70/’80. La clip che vedete è un estratto dal suo primissimo film “Good Times” con protagonisti Sonny & Cher all’apice della loro carriera. Il film, pur pensato a tavolino per i due, è abbastanza curioso. Al di là di tutto, anche se si è sempre vestita in modo osceno, quella strega di Cher ha venduto 275 milioni di dischi (!) e l’orribile “Believe” è ancora oggi in assoluto “il best selling single by a female artist” in Inghilterra. (llp)

Arlecchino

arlecchino-moderno

Pensierino per il carnevale: ”Arlecchino, pezzente e povero cristo con le toppe rosse, blu e verdi, briccone mercuriale con la maschera nera, acrobata aereo che salta, balla e fa le giravolte. Figlio del caos.” (Derek Jarman). (llp)

Burning band

Di base la notizia è che i Gang Gang Dance hanno annullato il tour europeo dopo la prima data. Il motivo è che un incendio, nel magazzino del locale in cui avevano suonato la sera prima, ha carbonizzato la loro attrezzatura. Da quanto dicono con un comunicato via blog hanno perso praticamente tutto, synth, percussioni, campionatori, comprese le memory card. Se questo fosse accaduto ad un gruppo x, di qualsiasi altro periodo storico, sarebbe bastato ricomprare chitarre e batteria. I GGD invece per un po’ non potranno più suonare, a meno che non si mettano a fare blues. (in ogni caso quel magazzino deve aver fatto un bel suono mentre bruciava).  (vm)