SUBLIME TRISTESSE #3: American Patchwork

immagine-2

Alan Lomax è stato uno dei più grandi etnomusicologi di tutti i tempi. Ha passato la vita in giro per il mondo registrando e studiando la musica di un’infinità di culture diverse (per capirci, tutta quella musica che non si basa su un sistema di scrittura convenzionale, ma sulla trasmissione orale e pratica). Un vero genio. Qui potete vedere Apalachian Journey, un documentario del 1991 sui discendenti scozzesi e irlandesi che vivono sui monti Appalachi, al confine tra Stati Uniti e Canada. Faceva parte di una serie di 5 film che Lomax ha girato tra il 1978 e il 1985. Da fargli una statua. (vm)

DOOMSDAY VAULT #3: Crazy 80s

 

Work out for the end of…

(recommended by Estasy)

Just a friend (una groupie per amica)

Biz Markie 1989 

 

 

Adam Green & Lissy Trullie 2008

 


(llp)

They’ll all turn into monkeys

YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image

Club sandwich obliquo, da abbuffata post-pasquale.

Il Carmelo nazionale che riflette sul paternalismo di costume nel nostro paese, circondato da pezzi da novanta veri come Mughini e D’Agostino. Costanzo sullo sfondo borbotta che “Er voto è ‘n fatto demogratico”. La fetta di sotto è Slavoj Žižek mentre decide dove andare a pranzo e il ripieno è la scena della torta di Creepshow. Buona festa del papà (in ritardo). (np)

L’ombra di Walt 2

walt-copertina

Marco Corona è considerato uno degli autori più innovativi del fumetto italiano. Dal suo blog ho scoperto che da pochi mesi si è trasferito a Roma, si è chiuso in casa con i suoi fantasmi e gli acquerelli, ha trascurato la sua attività di tatuatore a tempo perso e ha deciso di non tagliarsi più barba e capelli (dice di assomigliare un po’ a Rasputin). Fatto sta che al Comicon di Napoli presenterà il secondo volume de L’ombra di Walt, Il mercato nero, edito dalla Coconino. Ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima e mi è piaciuto molto. Così come nel primo – La grande depressione – anche stavolta Corona ci conduce direttamente nel suo immaginario onirico raccontando, prima ancora che storie, soprattutto stati d’animo, sensazioni e atmosfere. Complice poi la capitale che gli è “entrata dentro come una grande supposta di marmo”, le sue tavole – i colori, l’atmosfera, le luci, le ombre – sono magnifiche. Detto questo, vi consiglio di non perderlo, perché Marco Corona sta per essere consacrato nell’Olimpo del fumetto italiano (e non). (sp)

RAWRAW! n.2 @ Nero Headquarters

rawraw

Domani Spasticalia si sposta nella sede di Nero (Lungotevere degli Artigiani 8b, Roma) per presentare RAWRAW n.2, del nostrano Massimiliano Bomba. Tante le partecipazioni in questo numero, tra cui: Leon SadlerChris Magnusson, Hundebiss records, Jean Philippe Bretin, Antony Record, Zhiwen Leng e molti altri. Se siete in giro fate un salto, si comincia verso le sette, e per l’occasione suoneranno anche gli XNOBBQX, impro-shit dall’Australia con album su Siltbreeze. Salatini e birra calda, a domani. (fdf)