Progetto/Artisti

DAL 27 FEBBRAIO AL 7 GIUGNO

NERO presenta il progetto LA SCRITTURA DEGLI ECHI, un palinsesto giornaliero di contributi audio diffusi attraverso il sistema intercom del museo. Nel corso di tre mesi NERO occuperà lo spazio virtuale delle comunicazioni di servizio per trasmettere una voce collettiva ed effimera: interventi liberi — originali e non — di diversi autori sotto forma di registrazioni, reading, estratti e sonorizzazioni, diffusi con cadenza giornaliera e senza indicazioni di orario, dal 27 Febbraio al 7 Giugno.

LA SCRITTURA DEGLI ECHI non crea uno spazio di rappresentazione identificabile, non delimita il discorso alla semplice dimensione espositiva; utilizza, invece, il sistema di diffusione interfonico del MAXXI — pensato per essere invisibile, onnipresente e funzionale — alterandone l’utilizzo. LA SCRITTURA DEGLI ECHI attiva un confronto indiretto con il corpo museale, marginalizzando l’intervento alla dimensione invisibile e sussidiaria dell’evento acustico diffuso attraverso il sistema di servizio. Non una mostra di sound art o una programmazione radio, ma una serie di contributi sonori che s’inseriscono nella quotidiana attività istituzionale, delegando all’instabilità del suono il compito di raccontare una storia minore.

Questo ritratto corale esprime il tentativo di produrre una forma di auto-rappresentazione non autoritaria, mettendo in discussione l’idea stessa di “rappresentazione”: che cosa significa per NERO esporsi in un ambiente museale? In che modo una realtà che lavora attraverso la diversità dei formati, dei linguaggi e dei contesti può “descriversi” all’interno di un’istituzione senza veder alterato il proprio spazio di enunciazione? Come si può dare conto delle modalità stesse di interazione tra NERO e gli ambiti istituzionali sul piano dell’azione, della collaborazione e del confronto?

LA SCRITTURA DEGLI ECHI è quindi un’enunciazione aperta, un campo di significati non didascalici che emergono prendendo le distanze dalla fissità della forma scritta, riattivando memorie, suggestioni e forme libere di pensiero. NERO ha affidato il compito di raccontarsi alle voci che lo hanno abitato in questi dieci anni di attività: circa novanta fra artisti, scrittori, fotografi, musicisti e intellettuali hanno contribuito al progetto in modo libero, componendo nell’insieme una “storia uditiva” originale e atipica.
I contenuti trasmessi non saranno comunicati in precedenza, né verranno date indicazioni di orario, al fine di mantenere l’imprevedibilità del linguaggio parlato e dell’evento sonoro in genere.

LA SCRITTURA DEGLI ECHI presenta contributi audio di: Acchiappashpirt, After Howl, Cory Arcangel, Gianfranco Baruchello, Chiara Barzini, Elisabetta Benassi, Riccardo Benassi, Alicja Bielawska, Ross Birrell, Massimiliano Bomba, Carola Bonfili and Francesco Fonassi, Giorgio Andreotta Calò, Giuseppe Casetti, Lorenzo Castore, Spartacus Chetwynd, Alessandro Cicoria, Mike Cooper, Claudia Comte, Matthias Connor with Oliver Payne and Brian Degraw, Nina Cristante, Enzo Cucchi, Tony Cutrone, Dario D’Aronco, Emanuele De Raymondi, Costantino Della Gherardesca, Goldschmied & Chiari, Filippo de Pisis, Rä di Martino, Stanislao Di Giugno, Canedicoda, Dunja Herzog, Esc, Bob Flanagan, Mario Garcia Torres, Gelitin, Francesca Grilli, Grip Casino, Helena Hladilová, Heroin In Tahiti, Invernomuto, Tobias Kaspar, Salvatore Lacagnina, Vincenzo Latronico, Emiliano Maggi, Marcello Maloberti, Miltos Manetas, Michele Manfellotto, Fabio Mauri, Mark Morgan, Maurizio Nannucci, Matteo Nasini, Caterina Nelli, Olaf Nicolai, Giorgio Orbi, Eddie Peake, Francesco Pecoraro, Nicola Pecoraro, Luana Perilli, Alessandro Piangiamore, Cesare Pietroiusti, Giuseppe Pietroniro, Fabio Marco Pirovino, Gianni Politi, Riccardo Previdi, Primitive Art, Federico Proietti, Marco Raparelli, Max Renkel, Moira Ricci, Claudio Rocchetti, Amelia Rosselli, Andrea Salvino, Thomas Sauter, Lele Saveri, Nora Schultz, Marinella Senatore, Lorenzo Senni, Sissi, Davide Stucchi, Tijana Mamula, Luca Trevisani, Patrick Tuttofuoco, Nico Vascellari, Valentina Vetturi, Johanna Viprey, Vipra, Luca Vitone.

NERO BOOKS BAR

Ad accompagnare il progetto LA SCRITTURA DEGLI ECHI è stato concepito uno spazio dedicato ad alcune produzioni editoriali di NERO: nella zona caffè è presente una selezione di libri ed edizioni d’artista, cataloghi, vinili e vecchi numeri della rivista in libera consultazione per i visitatori del museo. Tavoli e sedute originali sono stati disegnati con lo scopo di contenere e mettere a disposizione del pubblico le diverse tipologie di materiali, all’interno del normale e quotidiano funzionamento del bar.